Le Segreterie Regionali della FP CGIL e UIL FPL, espletate tutte le procedure previste per legge secondo l’art.2, comma 2 della legge 146/90, come modificato dalla legge 83/2000, proclamano lo sciopero delle lavoratrici e dei lavoratori AIAS SARDEGNA per le seguenti motivazioni:

  1. ritardi nei pagamenti delle retribuzioni arrivate a 10 mensilità arretrate;
  2. della “ sospensione immediata di qualsiasi attività e/o atto relativo alla società Sas Domos’’ imposta il 26 marzo 2019 dal Presidente della Giunta all’Azienda per la tutela della Salute;
  3. del mantenimento da parte dell’AIAS, dopo i licenziamenti di numerosi dirigenti sindacali e nonostante le sentenze dei Tribunali ad essa avverse, di condotte orientate a reprimere la libertà di partecipazione sindacale delle lavoratrici e dei lavoratori;
  4. dell’assunzione da parte dell’AIAS di una posizione di asserita irresponsabilità rispetto alle tipiche obbligazioni dell’impresa nei confronti delle obbligazioni fondamentali verso le lavoratrici ed i lavoratori, non solo praticata producendo insopportabili ritardi nel pagamento delle retribuzioni ma anche da essa teorizzata, millantando la propria esenzione dal cosiddetto rischio d’impresa in ragione del proprio status associativo in occasione dell’incontro con le Istituzioni e le parti sociali svoltosi presso la Prefettura di Cagliari in data 11 aprile 2019. Preso atto che per le stesse motivazioni le nostre organizzazioni sindacali territoriali di Cagliari e Sulcis – Iglesiente hanno proclamato lo sciopero per la stessa giornata con note del 12 aprile e del 14 aprile, con rammarico nei confronti dell’utenza attualmente affidata a servizi gestiti dall’AIAS, queste Organizzazioni Sindacali Regionali proclamano lo sciopero per l’intera giornata del 26 aprile 2019 con manifestazione presso la sede AIAS in viale Poetto a Cagliari.
Seguici sui social
error